Ricerca

Utenti online

4 user(s) are online (4 user(s) are browsing Publisher)

Members: 0
Guests: 4

more...
Publisher >
  • Recensioni > Video
  • Recensione SecaCam HomeVista Camera di sorveglianza
  • Recensione SecaCam HomeVista Camera di sorveglianza

    Bella fotocamera mimetica naturalistica

    Published by darkglobe on 02-Apr-2018 12:30 (482 reads)

    Non amo la caccia ma trovo questa videocamera della SecaCam un prodotto molto interessante in quanto ha una serie notevole di possibilità per filmare flora e fauna selvatica.

    PACKAGING E ASPETTI COSTRUTTIVI
    La vera e propria camera è imbalsamata in una custodia mimetica che ne consente un posizionamento in maniera molto discreta.
    Per la memorizzazione dei filmati e delle foto è presente uno slot SD di massimo 32GB: in dotazione c'è una SD card da 8GB (siamo sulle 5000 foto ed un'ora di riprese).
    Incluse di serie 8 batterie Varta AA, inserite in due scomparti distinti, un cavetto miniUSB-USB per il trasferimento dati, un cavo video, una cinghia per l'aggancio dell'apparecchio ad un palo, un supporto e vari tasselli per il montaggio a parete, infine un manualetto utente.
    La camera possiede una certificazione IP54 (protezione da polvere e spruzzi d'acqua) per cui può essere posizionata all'aperto purché non esposta direttamente alle intemperie.

    Due blocchi su entrambi i lati a cerniera plastificata permettono l'apertura della struttura: dentro, una volta aperta in due parti, si trova su una delle due parti (quella dotata posteriormente dell'obiettivo) il pannello comandi ed il monitor da 2 pollici (con pellicola protettiva); sull'altra parte vi è invece un vano batterie (4 in AA) che garantiscono circa 6 mesi di autonomia in abbinamento con le altre 4 batterie posizionate nello scomparto del vano inferiore della prima parte. In questo vano troviamo anche la porta SD sopra descritta; un filetto per lo stativo; la porta miniUSB; un attacco di alimentazione DC6 (6 V-1,5 A) con protezione gommata, se si vuole utilizzare un alimentatore al posto delle pile; infine un attacco TV.
    Sulla parte frontale della camera troviamo i LED utilizzati per l'illuminazione notturna, attivati quando i sensori rilevano i movimenti; l'obiettivo; due rilevatori di movimento, PIR (Passive infrared sensor) con un angolo di osservazione di 100 gradi per lo scatto su trigger. I due PIR laterali sono disabilitati per risparmiare il consumo di energia.

    FUNZIONAMENTO
    Grazie ai rilevatori di movimento e prossimità la SecaCam è in grado di scattare foto oppure filmare per un tempo programmabile a menu o svolgere in contemporanea entrambe le funzionalità.
    Il sensore ottico è da 5Mpx, non molti ma adatti alla tipologia di riprese: viene inoltre eseguita una interpolazione dei dati raccolti per spingere la risoluzione massima fino ai 13Mpx (ma pur sempre interpolati).
    E' possibile decidere se lasciare impresse su foto e riprese i dati dell'orario e della temperatura ambientale.

    Il passaggio dalla modalità di standby a quella attiva è veloce, circa 0.4 secondi ed i tempi di otturazione bassi consentono di cogliere al volo anche animali in movimento.
    Interessante la modalità Time lapse per le riprese naturalistiche giornaliere, con scatti campionati ad intervalli regolari che colgono i cambiamenti nel tempo (quali ad esempio la rigenerazione floreale).

    I settaggi della camera, a cui si accede tramite tasto menu, sono molto semplici e vanno effettuati prima di richiudere le due parti di cui sopra e confezionare il 'panino' perché, per consentire la protezione da agenti atmosferici, i tasti del pannello non saranno più accessibili se non riseparando le due parti. Il menu parte in lingua tedesca ed è stato un po' ostico capire quale fosse la sezione di impostazione dell'italiano.
    La risoluzione delle foto possono comprende 5, 8 e 12 MP mentre i video comprendono VGA, HD o Full-HD. Definibili numero massimo di foto e lunghezza massima dei video.
    La sensibilità dei sensori infrarossi passivi è configurabile su 3 livelli.

    Configurabili accensione oraria, pausa e modalità di ripresa tra movimenti slow, nitidi o con nitidezza alta.

    SENSAZIONI D'USO
    Le distanze massime utili di ripresa sono pari a 9-10m con luce, anche bassa e non oltre 5m in notturna.
    La camera funziona senza alcun tentennamento e la risoluzione, anche al massimo, è apprezzabile ma non eccelsa. L'angolo di ripresa è ampio ed è apprezzabile che non si notino effetti deformanti sui bordi laterali, in stile smartpone.
    La latitudine di posa è medio-bassa (scordatevi l'HDR) per cui nei controluce la camera va un po' in crisi.
    I video vengono girati con audio monofonico.

    CONCLUSIONI
    Un apparecchio che colpisce per la sua robustezza 'tedesca', configurabile per tutto ciò che serve, meno buona la qualità finale delle immagini, ma comunque adeguata.


    Navigate through the articles
    Previous article Recensione YI 4K Plus / 4K+ 60fps
    The comments are owned by the author. We aren't responsible for their content.