Ricerca

Utenti online

1 user(s) are online (1 user(s) are browsing Publisher)

Members: 0
Guests: 1

more...
Publisher >
  • Recensioni > Elettronica
  • Recensione nuovo Kindle Oasis 2017
  • Recensione nuovo Kindle Oasis 2017

    Prodotto di eccellenza

    Published by darkglobe on 03-Nov-2017 11:50 (834 reads)

    Era nell’aria. Il precedente Kindle Oasis, modello di punta che doveva rappresentare l'ultima frontiera degli eReader, meritava una rivisitazione.
    Amazon ha avuto coraggio e, facendo tesoro di alcune tra le più sensate critiche che erano piovute sul precedente Oasis, ne ha sfoderato una versione rinnovata che al momento rappresenta di diritto lo stato dell’arte dei lettori digitali di libri.

    QUALCOSA È CAMBIATO
    L’Oasis era un tentativo di far meglio dei suoi predecessori ma si perdeva su alcuni aspetti, oggi risolti brillantemente: vediamo quali e come.

    SENSORE DI LUMINOSITA’
    E’ stato reintrodotto il sensore luminoso, per cui la luminosità che appare sullo schermo è proporzionale a quella ambientale, sulla base di una taratura realizzabile dallo stesso utente che potrà definire l’illuminazione desiderata facendo riferimento ad un determinato livello di luminosità ambientale di riferimento, così come è nel Voyage ma non era nel precedente Oasis.

    BATTERIA PIU’ CAPIENTE ED A RICARICA RAPIDA
    La batteria ritorna a durare almeno 20 giorni, mentre prima era distribuita tra lettore e custodia, con un effetto di durata del solo lettore che risultava quasi “imbarazzante”se ci si voleva spostare senza la custodia stessa e leggere con regolarità. Qui siamo tornati alle settimane.
    Finalmente introdotta poi la possibilità di ricarica rapida, in 2 ore la batteria viene totalmente rigenerata facendo uso di un caricatore da 2A.

    CUSTODIA VENDUTA A PARTE
    La custodia oggi non è venduta più obbligatoriamente insieme al lettore, ma si può acquistare a parte, con un risparmio considerevole almeno in fase di primo acquisto ed possibilità di selezione tra tipologie diverse di materiali, nello specifico pelle o cotone.

    SCHERMO PIU’ GRANDE
    Lo schermo è aumentato in dimensione, di circa un 30%, essendo stato portato a 7”, assimilando sempre di più la zona di lettura disponibile a quella di una pagina di un normale libro cartaceo di medie dimensioni.

    PIU’ SPAZIO PER I LIBRI
    La memoria di massa per l’immagazzinamento dei libri, sempre un po’ esigua nei precedenti Kindle, è stata portata finalmente a 32GB (è comunque disponibile anche il modello da 8GB), consentendo l’archiviazione in locale di decine di migliaia di testi pur essendo sempre disponibile il servizio di memorizzazione in nuvola offerto da Amazon.

    LETTORE IMPERMEABILE
    Il lettore è diventato impermeabile (certificazione IPX8): una delle critiche maggiori che avevano ricevuto un po’ tutti i lettori di Amazon era l’assenza dell’impermeabilità, al pari dei concorrenti come il Kobo H20. Ora questo lettore può restare immerso in acqua anche per un’ora ed oltre di fila, sena subire alcun danneggiamento il che significa che potrete utilizzarlo al mare, in vasca o in piscina senza alcun problema.

    ANCORA PIU’ LUMINOSO
    Con la bellezza di 12 LED il livello luminoso è aumentato ulteriormente e rappresenta il massimo raggiungibile rispetto a qualsiasi altro lettore, di casa o concorrente. Il precedente Oasis ne aveva “solo” 10.

    …FIN QUI LE INNOVAZIONI
    Dall’altro lato tutti gli elementi di pregio che caratterizzavano il vecchio Oasis li ritroviamo nella sua nuova versione. Vediamoli insieme.

    LO SPESSORE
    La scocca in alluminio resta asimmetrica presentando un doppio spessore, di cui quello minimo, relativo alla parte di lettura, sfiora i 3.5 mm ed è relativo a circa il 70% della superficie utile, mentre la parte residua, quella che per intenderci consente di mantenere il lettore fermo con una sola mano, migliorandone grazie al peso asimmetrico la presa, raggiunge 8.3mm di spessore.


    LO SCHERMO TOUCH RESTA IN VETRO, LA RISOLUZIONE MANITENE I 300 PPI
    Lo schermo resta quello favoloso del Voyage e del precedente Oasis: touch in materiale vetroso opaco invece che a composizione plastica, scelta coerente con la possibilità di sfruttare al massimo la risoluzione da 300ppi che troviamo già nel Voyage e nel Paperwhite. Tale soluzione, oltre a garantire una migliore resistenza ai graffi della parte di lettura, riesce a ridurre al minimo i riflessi dell’ambiente, per cui consente di leggere anche in condizioni di forte luce ambientale senza che questo crei ostacoli ottici ed arrechi disturbi agli occhi.
    La densità dei punti da 300ppi è evidentissima e se ne nota la sua efficacia ogni volta che si agisce sulla dimensione dei caratteri, in particolare quando ridotti alla misura più piccola.
    Le funzionalità touch dello schermo restano di tipo capacitivo, quindi, come per i precedenti lettori, non è possibile utilizzare guanti.

    LA FRONTE-ILLUMINAZIONE POTENZIATA
    Lo schermo, che è ovviamente in bianco e nero e non a colori, è fronte-illuminato e l’illuminazione serve a compensare le situazioni di scarsa luminosità ambientale: con il meccanismo adottato su questo ed altri lettori la luce non viene direzionata verso gli occhi di chi legge e dunque non arreca alcun fastidio, soprattutto a chi come il sottoscritto è molto sensibile all’illuminazione di tablet e smartphone e tende a ridurla al minimo possibile per evitare di affaticarsi visivamente durante la lettura.
    La luce integrata sfrutta un banco di piccoli LED, saliti come scrivevamo addirittura a 12, collocati lateralmente, evitando che sullo schermo vi siano zone più scure ai bordi, difetto che caratterizza moltissimi lettori di testi ma anche moltissimi smartphone di media fattura. I 2 LED aggiuntivi, rispetto al vecchio Oasis, hanno lo scopo di uniformare ulteriormente lo schermo, evitando quei lievi effetti chiaro-scuro sul bordo attivo che si notavano a volte nel precedente modello Oasis spingendo al massimo la luminosità.
    La luce è tendente al naturale (tipico dei Kindle), non è dunque fredda come nella concorrenza, che pure si è adeguata con gli ultimi prodotti che ho avuto modo di provare.

    IL SALTO PAGINA CON UNA SOLA MANO E LA REVERSIBILITÀ
    Rimane il cambio pagina in duplice modalità e con la peculiarità di essere di tipo reversibile.
    Esiste infatti sia la possibilità del touch su schermo, presente ormai da lungo tempo nei recenti Kindle, sia quella molto comoda dei due tasti laterali a pressione (presenti sul bordo più spesso e largo dello schermo).
    Tali tasti sono "fisici" e non inglobati nella scocca come nel Voyage e consentono il cambio pagina in avanti/indietro senza la necessità di dover usare entrambe le mani, ma semplicemente agendo con la pressione delle dita della mano con cui si sostiene l'eReader, mantenendolo sul lato più spesso e pesante.
    Grazie alla reversibilità è possibile usare sia la mano sinistra che quella destra, semplicemente capovolgendo lo schermo con una rotazione di 180gradi ed afferrando con l'altra mano il bordo più spesso, dove sono appunto presenti i due tasti di paginazione: il lettore comprenderà la rotazione ed adatterà automaticamente lo schermo alla nuova posizione ed i tasti "fisici" saranno riprogrammati in automatico in modo tale che quello più in alto tra i due consenta l'avanzamento di pagina.

    LE PERFORMANCE
    Come con i suoi recenti predecessori, l'Oasis offre performance all'altezza dei lettori dotati di processori di ultima generazione: qui come CPU abbiamo un nuovo dual core da 1GHz e la RAM è di 512MB. Siamo cioè lontanissimi dalla lentezza dei primi eReader che mi faceva letteralmente spazientire.


    IL SOFTWARE DI BASE
    Il software di gestione è ampiamente conforme a quello dei predecessori, con vari miglioramenti in termini di usabilità ed accessibilità a cui accenneremo dopo.
    L’interfaccia è dunque essenziale ma assolutamente intuitiva, io la preferisco molto di più rispetto a quella confusionaria e dispersiva di tanti altri lettori della concorrenza.
    In alto è presente dunque la piccola barra che indica nell’ordine connessione Bluetooth (se attivo, per pilotare un audio lettore, per ora solo in
    lingua inglese), Wi-Fi, batteria ed orario. Subito sotto è presente, cliccando col dito il bordo superiore, la barra di navigazione principale, con il ritorno alla Home, la freccia indietro, l'accesso alle impostazioni rapide (che comprendono la fronte-illuminazione, la modalità aereo e il resync con la nuvola ed infine le impostazioni globali) e la lente di ricerca. Dalla icona di impostazioni globali si accede quindi a tutte le impostazioni su un menu che comprende: configurazione Wireless; settaggi generali del dispositivo; opzioni di lettura (aggiorna pagina, prossimo volume, apprendimento lingua, evidenziazioni e personalizzazione dei pulsanti VoltaPagina); Lingua e dizionari; Accessibilità; Parental control.
    Leggendo un testo e cliccando in alto compaiono anche le opzioni per il cambio pagina diretto e l’impostazione di caratteri (font e dimensione), pagina (interlinea, margini, orientamento ed allineamento) e tipologia di indicazione dell’avanzamento (posizione o tempi rimanenti per capitolo o intero libro). Fantastica ed utilissima la funzione che consente, scorrendo il dito sullo schermo dal basso verso l'alto, di aprire una pagina nella pagina per poter sfogliare in avanti o indietro il libro senza perdere la posizione di lettura corrente. Continuo a trovare inarrivabile anche il meccanismo di segnalibro, che è basato sulla stessa logica e che consente, cliccando in alto a destra, di riprendere velocemente le pagine selezionate.
    Non manca come in tutti gli altri lettori di casa il Whispersync per sincronizzare, una volta registratisi con le proprie credenziali ad Amazon, i dati personali che riguardano lo stato delle letture, i segnalibri, le varie evidenziazioni e note, condividendo tali dati tra tra tutti i dispositivi Amazon che possano accedere allo stesso testo in lettura (dunque eReader, PC, smartphone, etc).

    CARATTERI, FORMATTAZIONE DEL TESTO ED ACCESSIBILITA’
    Le dimensioni possibili per i caratteri salgono a 14 e per ciascuno includono 5 livelli di grassetto.
    E’ stato poi introdotto l’allineamento a sinistra dei testi: non ne sentivo la mancanza ma per qualcuno era una esigenza che ora viene finalmente soddisfatta. I tipi di caratteri sono 9 e comprendono Amazon Ember, Baskerville, Bookerly, Caecilia, Caecilia Condensed, Futura, Helvetica, OpenDyslexic e Palatino.
    Tra le opzioni di accessibilità va in particolare annoverata la proprio presenza del font OpenDyslexic e la possibilità di invertire bianchi con neri oltre a quella di un feedback parlato sulla pressione di parti dello schermo (anche in questo caso per ora attivabile solo impostando la lingua inglese).

    GLI AUDIOLIBRI
    Grande novità confermata anche in questo “nuovo” modello è la lettura degli Audiobooks, ma non ancora per l’Italiano, ottenibile collegando il lettore a dei diffusori esterni via Bluetooth. Questa opzione manca totalmente nel Paperwhite e nel Voyage ma era già presente nel precedente modello di Oasis su cui diviene attivabile tramite un aggiornamento del software di base, essendo fisicamente disponibile anche in quel caso la connessione Bluetooth.

    GLI STANDARD
    Come sempre gli standard dei libri restano solo quelli Amazon, dunque mobi ed azw vari oltre a prc, pdf e txt: manca dunque, come in tutti i Kindle, la compatibilità con epub ma anche
    quella con i formati per fumetti cbr e cbz.
    Il problema dei formati digitali alternativi, come già scritto altrove, è sempre stato però assolutamente secondario, visto che basta far ricorso ai programmi Calibre e Kindle Comic Converter per la conversione di eventuali libri dagli standard epub e quelli per i fumetti.
    L’esperienza con i pdf resta come sempre un po’ deludente, ma a mio avviso questi lettori non sono fatti per un formato che ha tutt’altro scopo.

    LA SCELTA DELLA VERSIONE: WIFI O 3G?
    Consiglio francamente la versione solo Wi-Fi (che del resto è quella da me testata), ampiamente sufficiente per il 90% degli usi, anche perché quella con connettività radiomobile, oltre che sostituibile utilizzando il proprio smartphone come ponte tethering in 4G a cui collegarsi tra
    mite Wi-Fi, non farebbe che consumare molto più rapidamente la batteria. Però se si desidera il tutto in uno, la scelta del modello radiomobile diventa obbligata, ma il prezzo a questo punto diventa più alto di una cena presso un ristorante di lusso al vertice di qualche guida gastronomica.

    L'ASSISTENZA AMAZON
    Nel valutare questo acquisto, pur di fronte ad un prezzo estremamente sostenuto, bisogna considerare che il livello di assistenza di Amazon su questo tipo di prodotti (ma non solo) è prossimo all'eccellenza. Ora sono sottoscrivibili (a pagamento) anche delle garanzie aggiuntive in caso di danneggiamenti ed infortuni vari.

    IMPRESSIONI D'USO

    Sotto il profilo costruttivo mi pare un prodotto fantastico: adoro lo schermo in ve
    tro ed il fatto che copra senza sbalzi anche i bordi neri rende questi lettori un mondo a parte.
    La scocca inferiore è eccezionale, tutta metallica.
    La velocità del meccanismo di reversibilità, quando si alterna il lettore tra una mano e l'altra capovolgendolo, è spaventosa. La presa della parte spessa è buona, francamente avrei preferito un lettore un po’ più spesso ma simmetrico, questione comunque di gusto personale.
    La reattività ai comandi ancora una volta identica a quella dei Kindle di fascia top, quindi ottima.
    Il ritorno al passato dei tastini resta una genialata, ma i VoltaPagina del Voyage continuano anch'essi a mio avviso a rimanere una alternativa di assoluto rilievo.
    Lo schermo è definitissimo e la sua ampiezza aumentata la si nota nettamente ma non è una spacconata, migliorando la godibilità della lettura in quanto è possibile accumulare più testo su una stessa pagina a parità di dimensione dei caratteri, a naso direi almeno un 20%.
    La luminosità ha il massimo della uniformità che abbia mai visto da quando utilizzo lettori di questo tipo.
    Ho provato ad immergere il lettore in una bacinella piena d’acqua e a tirarlo fuori dopo 10 minuti, uscito come nuovo, se avessi trovato il minimo problema sarebbe stato rispedito al mittente con motivazione di scarsa conformità alla descrizione.
    Al primo avvio il sistema ha accettato un aggiornamento software che ha impiegato circa 3 minuti.

    OASIS O VOYAGE ?
    Come ho già scritto se siete al primo lettore e volete un prodotto Top va preso sicuramente in considerazione anche il Voyage, che offre a mio avviso una esperienza entusiasmante in termini di leggibilità e comodità (anche per i mancini).
    Ma qui ormai si è andati ben oltre, tante e tali sono le innovazioni.
    L'Oasis è un lettore impermeabile, l’unico di casa, mentre la reversibilità in fondo aggiunge poco se si accetta di avere entrambi i bordi del lettore larghi.
    L’Oasis possiede finalmente tanta più memoria di massa per salvare i libri (8 volte quella di tutti i suoi predecessori). Lo schermo è inoltre più ampio, più luminoso e più uniforme di tutti i suoi antenati.

    Ormai il Voyage, a parità di schermo in vetro e di risoluzione da 300ppi, ha dalla sua solo il costo inferiore ed una compattezza maggiore nel caso il formato da 7” non sia gradito e si voglia ricorrere ad un lettore più compatto. Certo un nuovo Voyage con Bluetooth e migliore luminosità ribalterebbe nuovamente il confronto, ma al momento questo Oasis resta indubbiamente il miglior lettore che Amazon abbia mai prodotto e probabilmente il miglior lettore al mondo.

    CONCLUSIONI
    Questo lettore di libri digitali rappresenta l’apice tecnologico in questo ambito in continua crescita.
    Stupisce senza dubbio il prezzo ma calcolando il risparmio che si ottiene acquistando libri in formato digitale si arriva a capire che la notevole spesa potrebbe essere recuperata nel giro di un anno, se si è lettori accaniti. Col vantaggio di avere tra le mani un oggetto tecnologicamente avanzatissimo in cui ogni sforzo è stato fatto per migliorare la lettura dei testi, un oggetto questo Oasis che vi durerà anni.


    Navigate through the articles
    Previous article Recensione caricatore per auto Belkin Recensione TP-link Deco M5 Whole-Home Router Dual-Band AC1300 Next article
    The comments are owned by the author. We aren't responsible for their content.