Ricerca

Utenti online

3 user(s) are online (3 user(s) are browsing Publisher)

Members: 0
Guests: 3

more...
Publisher >
  • Recensioni > Casa e Cucina
  • Recensione Klarstein HT007GL
  • Recensione Klarstein HT007GL

    Una bomba di calore

    Published by darkglobe on 25-Sep-2017 01:00 (3422 reads)

    Potente calorifero elettrico della Klarstein, si presenta, aperta la confezione, come un televisore flat, dato che il suo appariscente pannello anteriore è costituito da un vetro stratificato e riflettente, sulla cui destra sono posizionati dei comodissimi tasti comando di tipo touch ed un display che fornisce tutte le informazioni utili per la sua corretta configurazione ed il monitoraggio del funzionamento.
    Arriva in una confezione a doppio scatolo di cartone multistrato grazie alla quale il pessimo trasporto del corriere non ha provocato danni all'oggetto. All'interno della confezione, oltre al radiatore, su cui sono già premontate due staffe per l'eventuale fissaggio a parete, sono presenti due poderosi piedi in plastica rigida, viti di serraggio e a pressione ed infine un manualetto cartaceo in doppia lingua, tedesco ed inglese.
    Le dimensioni sono pari a 86x47x 9 cm mentre il peso si aggira sui 5 Kg.
    Due griglie superiore ed inferiore consentono la gran parte dello scambio di calore che avviene per convezione.
    La collocazione a pavimento è possibile avvitando i due piedi in plastica alla base, ciascuno con 4 viti, mentre quella a parete richiede l'aggancio delle staffe al muro tramite le due viti a pressione.
    Il cavo di alimentazione è lungo 1,50 metri ed è di spessore assai consistente per garantire la corretta intensità di corrente necessaria all'apparato.

    Sul lato laterale destro è presente un interruttore generale per l'avvio.
    Accesso il calorifero si ottiene subito sul display la temperatura ambiente e per agire sui comandi di configurazione è necessario eliminare il blocco comandi di sicurezza premendo i tasti ok e freccia in basso. Da notare il fatto che il blocco si riattiva dopo circa 10 secondi di inattività.
    La prima cosa da fare è impostare data, ora e giorno della settimana, oltre che la temperatura ambientale desiderata (range da 5 a 35°C), che potrà essere variata nel corso del funzionamento. A quel punto è possibile decidere se il calorifero debba funzionare in modalità manuale o programmata.
    La programmabilità con timer è a dir poco eccellente ed avviene configurando il calorifero per una intera settimana, dal lunedì alla domenica, con la indicazione, a step minimo di 30 minuti, del comportamento giornaliero sulle 24 ore: per ogni step è possibile infatti decidere se il calorifero debba funzionare in modalità standard, in modalità risparmio energetico oppure in quella antigelo. Leggo su altri siti Amazon stranieri che qualcuno ha trovato la configurazione del timer un po' complicata, ma a mio avviso non è che si potessero fare miracoli, vista la flessibilità offerta.
    Come aspetto negativo tener presente che in caso di mancata alimentazione il timer del calorifero perde memoria della programmazione effettuata.

    MA SCALDA BENE?
    Certamente! Si tratta di un calorifero convettivo in grado di riscaldare, data la potenza pari alla bellezza di 2000W, un ambiente di non meno di 60 m3. Appena messo in funzione in casa dopo pochi minuti è scattato un allarme generale degli ignari familiari dato il calore generato che si sommava a quello già notevole di fine estate.
    Da sottolineare che l'apparecchio rispetta lo standard IP23 per cui può essere anche posto all'aperto purchè sotto una copertura che non faccia piovere acqua verticalmente sul radiatore.

    Il manuale è ricco di indispensabili indicazioni per non combinare guai o ustionarsi, visto che si tratta di un apparecchio che raggiunge temperature di un certo rilievo.

    CONCLUSIONI
    Che dire, veramente un prodotto notevole, bello esteticamente tale da renderlo un oggetto di design ed in grado di riscaldare locali ampi o piccole abitazioni per intero. I consumi elettrici massimi teorici sono abbastanza rilevanti, ma configurando opportunamente gli orari e le modalità di funzionamento a risparmio è possibile, ad avviso di chi scrive, mantenere l'ambiente da riscaldare a temperature adeguate e costante senza il rischio di bollette da capogiro.
    Prodotto in sintesi consigliatissimo.


    Navigate through the articles
    Previous article Recensione Frullatore termico Ultratec Mixer Recensione BISSELL 20522 SpinWave Next article
    The comments are owned by the author. We aren't responsible for their content.